POSTI DISPONIBILI
Prezzo
€550 per persona
Date
5gg - Dal 28/12 al 01/01
Destinazione
Sardegna
Posti Rimasti
8
Guida
Carla

Dal 28/12 al 01/01 2021

Trekking di Capodanno in Sardegna: isole di Sant'Antioco e San Pietro

E’ un viaggio per terra e per mare, in cui ti lasci travolgere dalle emozioni di un paesaggio commovente e forte, lontano dalle luci della ribalta delle grandi città, per tutti coloro che vogliono festeggiare non solo l’anno che inizia, ma anche quello che finisce.

  • Il viaggio
  • Il viaggio in breve
  • Programma
  • Galleria
  • La guida
  • Potrebbe interessarti
Il Trekking di Capodanno in Sardegna nelle isole all' estremo Sud Ovest è un viaggio a piedi per escursionisti romantici e sentimentali, che non possono resistere al fascino del mare d’inverno. Un mare dalle profondità verde smeraldo, turchesi e blu, spumeggiante e fragoroso quando incontra le alte scogliere. I falchi volteggiano tra i venti, infilandosi tra le rocce e la macchia mediterranea...Un viaggio a piedi per tutti coloro che provano un’attrazione per le piccole isole e si sentono a proprio agio in piccoli borghi che odorano di pescherecci e tonnare, spezie, aromi mediterranei e sale marino...per le persone che si emozionano a calpestare suoli vulcanici dai mille colori, dalle dune sabbiose circondate da ginepri secolari alle altee falesie e scogliere bagnate dal Mar di Sardegna che abbraccia l’Arcipelago delle Isole e isolotti del Sulcis. E' il viaggio per tutti coloro che vogliono festeggiare non solo l’anno che inizia, ma anche quello che finisce.

Cosa è incluso nel pacchetto

Destinazione
Luogo di incontro
Cagliari, Sardegna
Luogo di fine viaggio
Cagliari, Sardegna
Data di inzio viaggio & Orario
28/12/2020 14:00 Controlla le altre date del viaggio
Ulteriori informazioni
Copertura Tecnica: Mald'Avventura TO - Scali delle ancore 9, 57123 Livorno P. I.01912530498 Aut. Prov.Licenza 1227
La quota include
  • 2 traversate in traghetto
  • Assicurazione Medico Bagaglio
  • I.V.A
  • Servizio di Guida Escursionistica, Segreteria ed Iscrizione al Viaggio
  • Trasporto Bagagli
  • Trasporto privato per 5 gg (fine del servizio a Cagliari Piazza Matteotti).
  • Tutti i pernottamenti (escluso supplemento uso singola) e 3 colazioni.
La quota non include
  • 3 cene in struttura e/o ristorante
  • Assicurazione per Annullamento Viaggio
  • Cenone di Capodanno
  • Estensione copertura assicurativa per Pandemie (compreso Covid 19)
  • Gli extra durante le cene (anche quelle comprese nella quota partecipazione)
  • Le bevande e gli extra durante le cene
  • Le colazioni al bar
  • Pranzo libero in ristorante del 1 gennaio
  • supplemento doppia uso singola
  • Ticket Ingresso a Parchi e Musei Compresi e Non Compresi nel Programma
  • Ticket obbligatori area accesso monumenti naturali e spiagge
  • Tutti i pranzi al sacco
  • Tutto quello che non è precisamente indicato in cosa è incluso
CONTATTA LA GUIDA

Carla Pau

3406933470
info@carlagae.com




Come ci hai scoperti?*
Ricerca su googleFacebookPost sponsorizzato su FacebookEvento sponsorizzato su FacebookPassa Parola /consiglio di un amico

IL VIAGGIO

TREKKING NELLE ISOLE DEL SUD OVEST DELLA SARDEGNA

Il trekking di Capodanno in Sardegna nelle isole della Sardegna del Sud è un viaggio per escursionisti romantici  e sentimentali, che non possono resistere al fascino del mare d’inverno e rimangono stregati dal fischio del vento che si infila tra le rocce e la macchia mediterranea…

Un breve trekking invernale per tutti coloro che provano un’attrazione per le piccole isole e si sentono a proprio agio in piccoli borghi che odorano di pescherecci, tonnare, spezie, aromi mediterranei e sale marino…

Un trekking sul mare per voi che provate emozionane a calpestare suoli vulcanici dai mille colori lungo falesie e scogliere o a dune sabbiose circondate da ginepri secolari.

L’aspetto paesaggistico e gli splendidi scorci aperti sul Mar di Sardegna che si possono ammirare lungo le alte scogliere sono sicuramente il punto forte del Trekking, mentre la scarsa densità di popolazione e la conseguente mancanza di centri industriali invasivi, danno alla regione un fascino di una bellezza inquietante e commovente, che si può apprezzare nella sua pienezza solo durante un cammino a piedi.

trekking-lungo-costa-da-torre-cannai-isola-di-sant'antioco
LA REGIONE

ISOLE DI SANT’ANTIOCO E SAN PIETRO

Il Trekking di Capodanno in Sardegna ci porta alla scoperta dell’ Arcipelago del Sulcis, nella Provincia di Carbonia – Iglesias (CI), nella parte sud occidentale della Sardegna. L’area è una delle piu importanti della Sardegna, sia dal punto di vista naturalistico che storico – culturale. Le Isole di Sant’Antioco e San Pietro, situate a pochissima distanza dalla terraferma, insieme all’Isola Piana e altri isolotti come Isola della Vacca, del Toro, dei Ratti e del Corno, formano l’Arcipelago sulcitano, scenario delle nostre esplorazioni per questo Trekking sul mare,

L’Isola di Sant’Antioco è la quarta d’Italia per dimensioni, dopo Sicilia, Sardegna e Isola d’Elba. E’ stata collegata alla terra ferma da un istmo artificiale fin dall’epoca della colonizzazione romana  e tutt’ora è raggiungibile tramite un ponte artificiale di 5 km, che separa il Golfo di Palmas (dove si getta il Rio Palmas) e la Laguna di Santa Caterina, popolata da colonie di Fenicotteri rosa. Di origine vulcanica e scarsa di risorse idriche, raggiunge la sua altitudine massima a 271 m s.l.m (Monte Perdas de Fogu); è caratterizzata da coste basse e sabbiose a Est e Nord, mentre a Ovest è caratterizzata da scogliere alte e rocciose.

Dal borgo di Calasetta è possibile raggiungere in circa 30 minuti Carloforte,  il bellissimo (e unico) borgo dell’Isola di San Pietro, lunga circa 15km e larga 11km, un gioiello di natura dalle alte scogliere dove nidifica il Falco della Regina. Anche l’Isola di san Pietro origini vulcaniche e massima cima ai 211 m s.l.m (Monte Guardia dei Mori).

Pesca di mare (Tonno rosso), pesca di laguna, sale e agricoltura sono ancora le risorse maggiori di queste terre

trekking-isola-di-sant'antioco-cala-lunga
IL CAMMINO

LUNGO LA COSTA OVEST DELLE ISOLE DEL SULCIS

Il tempo è prezioso in questo Viaggio e ci riserva paesaggi meravigliosi durante il cammino, nei momenti di relax, negli spostamenti in bus all’interno delle isole e durante le brevi traversate in traghetto. A questo ritmo le nostre giornate scorreranno fluidamente, per terra e per mare. Ci aspettano 2 itinerari nell’Isola di San Pietro, lungo il litorale meridionale dell’Isola, con la sua costa alta e rocciosa, e 2 itinerari nell’Isola di San Pietro, di cui una sarà di mezza giornata presso il borgo. Sono diversi brevi spostamenti in bus privato all’interno delle isole con soste panoramiche sulle scogliere e piu’ lunghi trasferimenti su terra ferma. Infine due brevi bellissime traversate nel Mar di Sardegna, la prima tra l’Isola di Sant’Antioco e l’Isola di san Pietro e la seconda tra quest’ultima e PortoScuso. Gli itinerari non presentano difficoltà tecniche e non superano i 15km, lo zaino è giornaliero, mentre i bagagli ci seguiranno da alloggio ad alloggio con il mezzo al nostro seguito.

trekking-costiero-nelle-isole-del-sud-ovest-sardegna-porto-sciusciau
MANGIARE E DORMIRE

LA TRADIZIONE DELLE ISOLE TRA CUCINA SARDA E TABARCHINA

Pescherecci, porticcioli naturali, tonnare denotano il paesaggio tipico delle Coste sud del Sulcis e delle isole di Sant’Antioco e San Pietro. Infatti pescato fresco, bottarga e il rinomatissimo Tonno rosso sono ingredienti di molte ricette di antica tradizione che si possono gustare soprattutto tra Calasetta (Nord Isola di Sant’Antioco) e Carloforte sull’Isola di San Pietro, oltre i prodotti da forno (come pasta e focacce), formaggi e ottimi vini che vanno a insaporire una tradizione culinaria speziata, dalle influenze liguri e tunisine amalgamate con la tradizione sarda piu’ schietta e gustosa…La Cultura tabarchina all’ennesima potenza! Passeremo in rassegna alcuni dei ristoranti storici delle cittadine di Sant’Antioco, Calasetta e Carloforte: il menu’ sarà fisso e a noi dedicato, ma ci sarà l’occasione di integrarlo individualmente, compatibilmente con le tempistiche e disponibilità dei ristoranti, e di adattarlo alle varie esigenze alimentari che devono essere comunicate alla guida al momento dell’iscrizione al viaggio.  Il Cenone di Capodanno sarà sicuramente piu’ ricco e articolato degli altri e il tempo dedicato al mangiare quella sera sarà sicuramente dilatato, all’insegna dei festeggiamenti e del relax. Dormiremo in piccole strutture e le camere ospitano sia letti matrimoniali che letti singoli. I pranzi sono sempre al sacco e verranno consumati lungo il percorso.

sardegna-isola-di-san-pietro-carloforte
LA PAROLA AI PARTECIPANTI
trekking-capodanno-in-sardegna-isole-sud-ovest

ILARIA

Tornata da un bellissimo viaggio/trekking in Sardegna.
Metti insieme 18 completi sconosciuti, una guida spensierata, km macinati, cibo (tanto!) mangiato, il sole che splende, risate e una terra meravigliosa nella più completa pace… ne uscirà un capodanno unico. La più bella fine è il miglior inizio, per un ottima annata!!

Welcome 2020!
Ajó!

trekking-capodanno-in-sardegna-isole-sud-ovest

PAOLA

Il Trekking di Capodanno in Sardegna è stato per me il miglior modo per iniziare l’anno! Immersi nella natura della mia magnifica isola il nostro gruppo era in perfetta sintonia…questo anche grazie alla nostra guida Carla che ha fatto di tutto perché l’esperienza fosse piacevole e serena! ma non avevo dubbi su questo,avevo già viaggiato con Trekkilandia e per me ormai è una garanzia!
Evviva la Sardegna!  Evviva camminare!  Evviva Trekkilandia!

More about this tour

Tipologia: itinerante​

Durata: 5 gg/4 notti​

Trasporto bagagli: si​

Tipo di zaino: giornaliero​

Volo dall'italia incluso: no

Difficoltà del cammino: medio/facile

Giorni di cammino: 4 gg

Ore di cammino al giorno: 5

Motivo della difficoltà: fondi disconnessi (sabbia, roccia, terra), percorsi rocciosi e di terra, dislivelli fino ai 600 metri.

Adatto come prima esperienza di cammino: consultare la guida

Tipologia di struttura: agriturismi, piccoli hotel, ostelli

Tipo di alloggio: stanza doppia con letti singoli e/o matrimoniali

Bagni: privati in camera o in condivisione per il nostro gruppo

Pasti: colazione in struttura e /o al bar, cena in struttura e/o ristorante, pranzi sempre al sacco.

Possibilità di singola: consulare la guida

Stampa
  • 1° GIORNO - ISOLA DI SANT'ANTIOCO
  •  2° GIORNO  - ISOLA DI SANT'ANTIOCO: DA TORRE CANNAI A CALA SAPONE
  • 3° GIORNO - ISOLA DI SAN PIETRO: DA LA CALETTA A CALA FICO
  • 4° GIORNO - ISOLA DI SAN PIETRO
  • 5° GIORNO - CARLOFORTE: SALINE E LUNGO MARE
1° GIORNO - ISOLA DI SANT'ANTIOCO

Trasferimento con bus privato da Cagliari a Sant'Antioco

Dall'Areoporto di Cagliari prenderete il trenino che vi porterà direttamente alla Stazione dei treni in Piazza Matteotti, dove ci incontreremo nel primo pomeriggio. Dopo aver depositato i bagagli faremo una passeggiata nel borgo, acquisteremo il pranzo al sacco per i 2 giorni seguenti (29 e 30 dicembre). Prima della cena in ristorante faremo un aperitivo di benvenuto (con sorpresa). Mangiamo in ristorante e dormiamo in Hotel.

 2° GIORNO  - ISOLA DI SANT'ANTIOCO: DA TORRE CANNAI A CALA SAPONE

16km massimo - Dislivello: 400m - Ore di cammino: 5 - Medio 

Dopo la colazione, ci trasferiremo di buon mattino con il nostro mezzo  (21 minuti circa di auto) sul promontorio di Turri, da cui possiamo avvistare gli isolotti della Vacca e del Toro. La nostra escursione inizia presso Torre Cannai, per poi dirigersi a ovest lungo la scogliera in direzione di Capo Sperone e poi fino a Cala Sapone e Cala Lunga. Al termine dell’escursione ci trasferiremo con mezzo privato al nostro alloggio nel cuore del centro di Calasetta. Ceniamo in ristorante e dormiamo in un piccolo Hotel.

3° GIORNO - ISOLA DI SAN PIETRO: DA LA CALETTA A CALA FICO

16km - Dislivello: 400m - Ore di cammino: 6 - Medio

Oggi dobbiamo essere pronti per lasciare il nostro alloggio molto presto, per poter essere all'imbarco alle 7 e poter prendere il nostro traghetto alle 7.30. Ci trasferiamo quindi a piedi con i nostri bagagli al Porto (massimo 400m, massimo 15 minuti circa di cammino) per compiere la nostra prima traversata di circa 30 minuti. Sarà bellissimo arrivare alle prime luci del mattino sull'Isola di San Pietro. Ci possiamo fermare in un bar a fare colazione. Il nostro bus ci aspetta per trasferirci all'inizio dell’itinerario, La Caletta detta Spalmatore (15 minuti circa di auto). Il cammino costiero ci portera' fino al Faro di Capo Sandalo, dopo un percorso su e giu’ tra scogliere e calette dai mille colori, tra rocce e macchia mediterranea fino a Cala Fico. Al termine della nostra escursione torneremo al nostro alloggio a Carloforte. (21 min circa di viaggio in auto). Abbiamo il tempo per un pò di relax e prepararci per la cena in ristorante, nel centro storico del bellissimo borgo di Carloforte (Uno dei Borghi piu' belli d'Italia).

4° GIORNO - ISOLA DI SAN PIETRO

15km - Dislivello: 400m - Ore di cammino: 5/6 - Medio

5° GIORNO - CARLOFORTE: SALINE E LUNGO MARE

5km - Dislivello: 150m - Ore di cammino: 3/4 - Facile

Oggi ci dedichiamo a una breve passeggiata intorno al borgo di Carloforte, costeggiando le saline, la spiaggia, fino alla Punta Spalmatoreddu. Avremo con noi un piccolo zainetto, e andremo a riprendere il nostro bagaglio prima di imbarcarci per Portoscuso nel primissimo pomeriggio. Raggiungeremo Cagliari dalla via litoranea panoramica sulla costa sud ovest. Il nostro mezzo accompagnerà chi dovrà prendere l'areo all'Areoporto, il resto del gruppo potrà scendere alla Stazione di Piazza Matteotti.

CARLA PAU 

Faccio il lavoro di Guida Ambientale Escursionistica dal 2012 e quello di Guida Turistica dal 2018. E' il lavoro che fa per me...perche' sono una di quelle persone che ha bisogno di una piccola tana calda piena di libri, luci soffuse, un po' di musica e buon vino per ricaricarsi...ma poi quando sta troppo ferma sente il bisogno di andare, di lasciare andare...Da bambina un giorno volevo fare la scrittrice, il giorno dopo l'avvocato, un altro giorno la giornalista. Da grande mi sarebbe piaciuto fare l'illustratrice, ma mentre mi occupavo dell'orto ho intrapreso la strada per diventare Guida. Sono una persona abbastanza empatica e istintiva, visionaria, romantica. Sono tornata a vivere in Sardegna dopo 11 anni di Toscana, e questo mi rende enormemente felice, anche se la Toscana sarà sempre per me casa...ma questo è molto personale e ve lo racconterò una sera, in viaggio.

Scopri di più sulla guida!

Per qualsiasi domanda sul viaggio:

Scrivimi a info@carlagae.com

Chiamami al 3406933470

690
Camminiamo attraversando veri e propri boschi di splendidi e immensi noci, secolari; la sera troveremo riposo negli accoglienti villaggi berberi; partiamo da 1400m di quota e saliamo lentamente, ogni giorno, fino a raggiungere la cima del Toubkal, 4167.s.l.m….. “la vetta su cui si vede tutto” …Il trekking presenta delle componenti molto importanti sia dal punto di vista naturalistico che etnico. Il nostro sarà un cammino lento e piacevole; sempre, arriveremo nei villaggi o nelle strutture che ci ospiteranno per la notte, a orari che ci permetteranno di avere il tempo di riposare, di godere del luogo dove passeremo la notte e condividere un ottimo tè con i compagni di cammino. Ovviamente avremo la possibilità di immergerci nell’ ”armonico frastuono” di Marrakech, il giorno d’arrivo e quello di fine trekking.
8gg - Dal 19/09 al 26/03
More than 1
CONFERMATO
Luca
POSTI DISPONIBILI
From €1350
L'Armenia è una terra vulcanica, di estensione pari a Piemonte e Liguria insieme, la maggior parte del territorio si trova tra 1000 e 2500 metri e culmina nei 4090 dl monte Aragaz. Spazi immensi dove si ergono enormi coni vulcanici e le comunità pastorali convivono con una natura maestosa e una cultura millenaria, di antica tradizione cristiana. Le nostre guide locali ci aiuteranno a decifrare un mondo tanto lontano quanto inaspettatamente accogliente. Avremo anche tempo per meditare, leggere, disegnare, dipingere...e stare soli con noi stessi. Il viaggio è accompagnato da me, guida ambientale italiana di origini armene. Da anni cerco di aiutare questo paese a cui è stato tolto tanto: territorio, cultura, figli, un popolo che ha sofferto ma che con il turismo può riprendere e tramandare la sua storia e le tradizioni antiche. Una finestra per dare forza ad un genocidio negato. Assaggeremo poi i prodotti tipici di questa terra, anche in mezzo alla solitudine degli altopiani. Un trekking di sensazioni ed emozioni.
12 gg - Dal 14/07 al 25/07
Armenia
15 POSTI DISPONIBILI
Francesca
POSTI DISPONIBILI
From €260
Il fascino del Monte Pasubio è grande, ma è ancora più grande il rispetto e la commozione che si provano nel percorrere i suoi sentieri, nell’ascoltare il silenzio delle sue pietraie, nello scorgere marmotte e camosci, nell’affacciarsi su valli impervie e scoscese con lo sguardo che dalla cima del Monte Palon (2239 mt) spazia a 360 gradi……Siamo nella Zona Sacra del Pasubio, così dichiarata dal Regio Decreto n. 1386 nel 1922 in quanto questo massiccio calcareo fu teatro dei cruenti combattimenti della Grande Guerra ed in particolare la prima linea passava proprio in corrispondenza di questo crinale. Percorreremo la strada delle 52 gallerie scavate in meno di 6 mesi dalle nostre truppe per portare approvvigionamenti al fronte, raggiungendo in questo modo il nostro rifugio incastonato nelle pietra calcaree delle Piccole Dolomiti che dominano la Conca di Smeraldo di Recoaro Terme. Prima di salutarci, ci rilasseremo visitando il Parco di Recoaro Terme, con l’assaggio delle 5 acque minerali utilizzate per le cure Idropiniche, e visiteremo il bunker dove il 22 aprile del 1945 le massime autorità civili e militari tedesche operanti in Italia decisero all'unanimità di deporre le armi. Approfitteremo anche dell'Osservatorio astronomico che ci porterà a viaggiare tra le stelle.
3 gg - Dal 25/06 al 27/06
Veneto
15 POSTI DISPONIBILI
Francesca
POSTI DISPONIBILI
From €125
Buon giorno a tutti! Quest'anno approfitteremo di domenica 5 e di lunedì 6 festivo per passarci un romantico trekking di due giorni sotto la luna quasi piena nella splendida cornice del Rifugio Burigone a San Pellegrino in Alpe, il famoso paesino, il più alto di tutta la catena Appenninica, annidato a 1525 mt, diviso in due tra la provincia di Modena e quella di Lucca. Se ci sarà neve affitteremo le ciaspole (circa 8/10 euro) altrimenti faremo normali escursioni.
2 gg - Dal 05/01 al 06/01
Toscana
15 POSTI DISPONIBILI
Francesca
CONFERMATO
From €425
Trekking con le ciaspole in Dolomiti. La Val Canali è una delle valli più tipiche dell'intero panorama dolomitico, accesso sudorientale al gruppo delle Pale al confine col Veneto. Alloggiati in una comoda, accogliente struttura, ogni giorno andiamo con le racchette da neve o ciaspole per boschi e vie innevate nei dintorni e sull'altopiano delle Pale. Le specialità gastronomiche del Trentino e la calda accoglienza della famiglia che gestisce da decenni l'albergo sono un ulteriore invito a provare la montagna, cominciando dalle silenziose Dolomiti, anche d'inverno.
4 giorni - 20/02 - 23/02
Dolomiti
2
Maurizio
Posti disponibili
From €485
La Valle Maira in inverno? Un sogno. La densità di popolazione è uguale a quella della Groenlandia. Le gite con le ciaspole permettono di scoprire le tracce degli animali sulla neve (e magari verificare se davvero è arrivato il lupo in valle). E le passeggiate senza racchette ci conducono a chiese, santuari e antichi borghi in pietra (tra i tanti piccoli gioielli la chiesa di Elva) con le loro storie e l’arte della valle. Andiamo alla scoperta della lingua Occitana con la visita al centro di informazione sull’Occitania.
8 giorni - 11/07 - 18/07 8 giorni - 22/08 - 29/08
Valle Maira
15
Maurizio
Posti disponibili
From €530
Il primo giorno camminiamo sul Sentiero dei Doganieri, il secondo e terzo giorno percorriamo il Trek del Desert des Agriates. Quattro giorni di immersione nella natura straordinaria della Corsica con la comodità di dormire sempre nello stesso albergo camminando con lo zaino leggero.
4 giorni
Corsica
15
Maurizio
Posti disponibili
Escursioni giornaliere con zaino leggero partendo dal Rifugio La Quiete. Le Panie, montagne regine delle Apuane; il Corchia con il suo complesso sotterraneo tra i più estesi in Europa; l’Antro del Corchia, grotta turistica di recente apertura per piccoli gruppi. La torbiera di Fociomboli; le odiate-amate cave di marmo. Le Apuane, definite Alpi per la loro morfologia, costituiscono un sistema montuoso che si sviluppa all’estremità nord-occidentale della Toscana.
4 giorni
Alpi Apuane
15
Maurizio
POSTI DISPONIBILI
From €550
Dal Passo Pordoi al Passo Cereda nel Bellunese, una cavalcata nel Parco di Paneveggio e delle Pale di San Martino in ambienti intatti e molto vari tra di loro. Non solo roccia ma anche pascoli e boschi di abeti e larici. La guida ha studiato un percorso sulla falsariga del tracciato originale dell'Alta Via 2 privilegiando l'aspetto escursionistico e naturalistico. Il viaggio è per escursionisti allenati con notevoli dislivelli sia in discesa che in salita ma i rifugi e l'albergo che incontriamo sono sempre molto confortevoli e si mangia benissimo. Ci potremo anche concedere il relax di una sauna in una delle strutture. Tra le valli cheattraversiamo: la Val Venegia utilizzata come location nel film Mirka di Rachid Benhadj e la selvaggia Val Canali dove passò molti dei suoi giorni l'orso Dino.
6 giorni
Dolomiti
15
Maurizio
Condividilo sui social

Copyright © 2015-2020 TREKKILANDIA - All Rights Reserved

Close

Trekking di Capodanno in Sardegna: isole di Sant'Antioco e San Pietro

Prezzo
€550 per partecipante
Durata
5gg - Dal 28/12 al 01/01
Destination
Sardegna
Partecipanti
8

Completa tutti i campi. I con * sono obbligatori *

Come ci hai scoperti?